Piccoli esercizi creativi

Mia figlia dorme.

Ieri ci siamo sbizzarrite con i pennarelli… o meglio, io mi sono sbizzarrita a colorare delle forme di animali, e lei, che ha praticamente un anno, ha colorato molto se stessa: gambe, braccia, un po’ la maglietta.

Ma era bellissimo, sembrava una vera attività creativa. Il mio sogno sarebbe quello di realizzare insieme a lei un mandala. Ecco, magari fra qualche tempo… fra qualche anno?

Eppure, il suo arrivo ha risvegliato in me la creatività, per lo meno nelle intenzioni.

Quand’ero incinta, le ho dipinto un acquerello che rappresentava la maternità. Penso che mi deciderò prima o poi ad appenderlo da qualche parte. Poi avevo persino disegnato a matita la mia immaginaria bimba. E devo dire che più o meno ci avevo azzeccato.. anche se lei ovviamente è mille volte più bella di quel disegno!!

Ecco, poi è stato il momento dei pomeriggi con mamme e bimbi all’asilo nido… un pomeriggio a settimana, per socializzare e per distrarsi dallo stare chiusi in casa a sclerare coi bimbi (era gennaio). Ero titubante inizialmente, ma quando ho telefonato all’educatrice e mi ha detto “Vieni! Domani facciamo le bottiglie sonanti” mi sono talmente esaltata che credo quasi di non aver dormito la notte per l’eccitazione di queste bottiglie sonanti!! Che poi altro non erano che bottigliette di plastica vuote, riempite con ceci, oppure con chiodi, o con bottoni (e chiuse diligentemente con colla!), in modo che fossero dei sonagli artigianali. Mi sembrava di entrare in un altro mondo. E quante piccole cose abbiamo creato al nido! 
Noi mamme sembravamo tornate indietro di decenni! Ai lavoretti dell’asilo, NOI, perchè chiaramente i nostri cuccioli erano troppo piccoli per poter creare qualcosa!

La mia bimba aveva 5 mesi, non stava nemmeno seduta! Ma noi eravamo come al luna park! Potevamo portare avanti le nostre creazioni (costumi di carnevale, libretti colorati, sacchetti di stoffa con stencil, la maglietta con le manine stampate sopra,…) in tutta tranquillità. Anni fa, dipingere era la mia principale passione. Ma, all’epoca, c’era la scuola, poi l’università. Con l’arrivo del lavoro tutto è stato stravolto, per cui questo periodo è stato un toccasana per me, in questo senso.

Ed ora… ora la creatività sta nell’inventare qualcosa di costruttivo per lei.

Vedremo. Per ora, c’è in programma una piccola festicciola casalinga con 3 amichetti… per il compleanno della mia piccola!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...