Notte e prima mattina

La notte porta ricordi e parla sempre di te.

E’ importante prestare attenzione al proprio mondo nascosto, quando in qualche modo cerca di comunicare con noi.
Per questo mi piacerebbe scrivere di sogni ed eventi notturni… qualche anno fa li trascrivevo sempre, avevo creato dei quaderni di sogni… soprattutto si trattava di un tentativo per liberarmi dagli incubi che mi hanno attanagliato dall’infanzia all’adolescenza.

Stanotte ho sognato mia zia Ada, ormai scomparsa da qualche anno (in settembre).

Nel sogno si trovava in una casa simile a quella in cui viveva anni fa, in centro città, o forse era… su un autobus. Anche mia nonna l’ho sognata su un autobus… probabilmente a significare che era “in viaggio”.
E mia zia lamentava di non sentirsi molto bene.
Ovviamente nei sogni non mi ricordo mai che una persona in realtà ha già lasciato questa vita.
Insomma, non capivo cosa avesse. La guardavo, e mi sembrava normale. Ma lei persisteva nel dire che non stava bene.
Alla fine mi sono svegliata. E mi sono ricordata.
Ma cosa significa? che qualcosa in me mi vuole suggerire che mia zia “non sta bene”, che io la sto sognando ma che il sogno è una sorta di presa in giro? che è lì, davanti ai miei occhi, ma che mi dovrei ricordare di altro? E perché nei sogni non ci si accorge di questa vocina, di questo suggerimento?
Perché ci sembrano normali e accettabili le situazioni più improbabili?

Il sogno successivo è stato di gran lunga migliore: mio marito riceveva una proposta di lavoro per Barcellona, e ci trasferivamo là! Ero felicissima, nuova vita! Respiravo aria di mare, di voglia di vivere, vedevo perfino la nostra nuova casa, fatta di pietre (?) e anche nuove persone con cui avevamo stretto amicizia.
Stavolta mi sono risvegliata positivamente. Peccato non aver potuto portare quella bella sensazione di gioia anche nella mattinata.

Però almeno un pochino ci ho provato: avevo intravisto la luce dalle tende e, dato che la sveglia non sarebbe suonata molto in là nel tempo, ho deciso di alzarmi, aprire le finestre, respirare un po’, fare qualche esercizio di yoga (ma quanto sono rigida appena sveglia???), accendere una candela e chiudere gli occhi per un po’…

La meditazione mattutina… una piacevole abitudine da riprendere!!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...