Mai senza lo yoga

La lezione di yoga di ieri sera è stata calda e magica.
Ogni tanto bisogna ritrovare il contatto con se stessi, col proprio respiro, con l’energia dentro di noi.
Con l’accettazione della nostra parte buia, anche.
Con l’essere presenti.

E, non so come, ho rivissuto la sensazione di essere bambina e di giocare all’aperto, di sedermi su un muretto al sole, dell’aria aperta e della spensieratezza di quell’età… Mi è sembrato di ritrovare una piccola parte di me stessa che era stata dimenticata laggiù, quella più libera e sorridente.
Non so come farei senza lo yoga, e senza alcuni insegnamenti.

Stamattina sono entrata in una chiesa nuova, per me. Ero arrivata prima a Milano e così ci sono passata, per una breve meditazione, più che altro.
Il Vangelo del giorno finiva con questa frase – a proposito di insegnamenti:

“Con molte parabole di questo genere annunziava loro la parola secondo quello che potevano intendere.
Senza parabole non parlava loro; ma in privato, ai suoi discepoli, spiegava ogni cosa.”

Marco 4,26-34

…che curiosità!

Annunci
Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Mai senza lo yoga

  1. Chandana ha detto:

    E’ incredibile quello che può avvenire sul tappetino yoga, sono nuova a questa disciplina e non smetto mai di stupirmi. Un abbraccio e grazie per questo post 🙂

    • auradiluna ha detto:

      Anch’io mi stupisco ogni volta! Delle potenzialità che offre la disciplina, della varietà di aspetti che con lo yoga si possono migliorare, della magia che alcuni insegnanti sanno trasmettere! Grazie a te carissima!

      Inviato da iPhone

  2. Catia ha detto:

    Arrivare alla conoscenza di se stessi per ritrovarsi, per migliorare, per reinventarsi. Ogni volta.
    Questo è quello che provo quando pratico e questo è quello che cerco di portarmi come bagaglio nella vita quotidiana, perchè poi lo yoga comincia giù dal tappetino così come la Messa comincia fuori dalla chiesa.
    Un abbraccio
    Catia

    • auradiluna ha detto:

      Penso anch’io che il bello sia portarsi un bel bagaglio nella vita quotidiana. Poi forse (come diceva il resto del vangelo di questo post) ci sono dei semini che se piantati poi crescono da soli.

  3. ylenia ha detto:

    quanto sono felice per il tuo ritorno allo yoga! sei stata bravissima a prenderti questo spazio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...