Attimi fuggenti a Lisbona

Un viaggio, una parentesi dalla quotidianità, un regalo e l’assaporare ogni momento vissuto con lui.

Questo è stato il viaggio a Lisbona di un paio di settimane fa. Era stato un regalo per il miei 40 anni… altrimenti mi sa che non avremmo avuto il coraggio di andarcene noi due, lasciando la piccola a casa.
Dopo mesi di ansia al solo pensiero, alla fine ce l’abbiamo fatta (non senza rimorsi dell’ultimo minuto). Lei è stata benissimo anche senza di noi (si parla di 3 giorni), al nostro ritorno una grande gioia, seguita da una fila di capricci mai visti… ma giustamente, doveva farcela pagare in qualche modo…
Ci è mancata tantissimo… il papà ci rimaneva anche un po’ male quando non stava più di tre secondi al telefono con noi… ma è andata bene così.
Una pausa solo noi due, diciamolo, ci voleva.
Tre giorni per gustarci uno squarcio di mondo, per rilassarci a zonzo per la città, senza pensieri.
Ritrovarsi come coppia e capire che non c’era nemmeno da ritrovarsi: siamo sempre stati lì, io e lui. Ed è stato un bel viaggio, forse ancora di più proprio perché eravamo avidi di cose nuove, di momenti di libertà, di conoscere luoghi e paesaggi, dei sapori e dei profumi, lontani dal lavoro e dai ritmi del quotidiano.

Ecco la Lisbona che mi è piaciuta:

le case…

DSCN3642DSCN3643 DSCN3737

…gli scorci…

DSCN3824

il Monasteiro de los Jeronimos
DSCN3657gli azulejos…

DSCN3739DSCN3740DSCN3732

il mercato delle pulci di Santa Clara… tante cose da vedere, alcune curiose e interessanti, per lo meno da guardare…

DSCN3779DSCN3780

il negozietto di oggetti creativi in una vietta ad Alfama (questo è il muro esterno) dove abbiamo comprato un gatto in panno per la nostra piccola (“il gatto di Lisbona”)

DSCN3790

i pasteis de Belem (che dolci fantastici!!) e la ginjinha, il liquore di amarene…

foto

il negozio di usato dove ho fatto piccoli acquisti… Salvare il pianeta e gli oggetti allo stesso tempo

image_1image

…e la metro filosofica, costellata di frasi dei maggiori filosofi antichi (in portoghese ovviamente…!)

DSCN3618

Quante cose da scoprire ci sarebbero! ma il è bello gustarsi i momenti sapendo che sono rari…! Vorrei portarmi dietro a lungo questa sensazione, di assaporare gli istanti, rari e unici!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Attimi fuggenti a Lisbona

  1. Catia ha detto:

    Ciao Daniela,
    che belle foto!
    Sono contenta di leggerti un po’ più spensierata!
    Un abbraccio!

    • auradiluna ha detto:

      …grazie cara Catia… ovviamente anche stanotte agitazione sempre per quel motivo… sto cercando di pensarci meno, è la notte che porta a galla le paure e le ansie.. di giorno invece ora va meglio! un abbraccio a te!

  2. tiptoetoyourroom ha detto:

    Invidia. Invidia invidia invidia, tanta invidia.
    E che belle foto.
    Un abbraccio…

  3. melissa ha detto:

    Che belle foto! Ho lasciato un pezzo di cuore in Portogallo…una delle vacanze piu’ belle che ho fatto, spero di tornarci…mi hai fatto venire la nostalgia 😉 sei andata sul tram 28?

    • auradiluna ha detto:

      Per me era la prima volta, ma ci torneri domani! Sono salita sul tram 28, dopo vari tentativi… Era gettonatissimissimo!!! Peró il giretto è molto bello soprattutto ad Alfama! 😀

      Inviato da iPhone

  4. Chandana ha detto:

    Oh che meraviglia! Avete fatto benissimo ad andare e si vede che è stato un bel viaggio. Spero di andarci prima o poi, baci :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...