La cucina dell’anima

DSC_0369_1

Ci sono volte in cui la casa accumula troppe tensioni. In particolare, le mie tensioni.
E mi sembra di sentirle, queste onde di stanchezza, di malumore, girare in tondo per le stanze, anche mentre io non ci sono. Un po’ come dei cagnolini che stanno in casa e aspettano il ritorno del padrone. Perciò un bel giorno, quando stranamente avevo un po’ di tempo senza la baby,  ho fatto un po’ di repulisti “energetico” alla casa, con musiche, meditazione, incensi.
Ho concluso con una piccola cerimonia di purificazione, scrivendo su un fogliettino tutte le negatività da abbandonare, e poi bruciandole alla fiamma di una candela.
E poi: aria nuova, finestre aperte, respirare, abbandonare il negativo.

DSC_0368_1
A volte la casa intera mi sembra una specie di cucina (mi viene in mente la canzone Soul Kitchen dei Doors, per lo meno per il titolo), dove si mescolano pensieri, sentimenti, emozioni come in un grande pentolone fumante, dove ognuno porta qualcosa da condividere: noi, ma anche chi entra, amici, parenti, tutti portano una parte di sé e del proprio vissuto.
Chi è felice, chi ha un problema, chi fa i capricci, chi ride, chi balla, chi piange, chi è nervoso, chi depresso, chi euforico… tutto contribuisce all’atmosfera, che poi si percepisce, entrando, anche a distanza di tempo.
E non dico che sia tutto negativo, anzi, l’idea di una grande cucina mi piace molto, ma anche nei migliori ristoranti l’aria va fatta circolare.
Per questo sto pensando di migliorare l’ambiente a livello energetico, perché la gioia da condividere va bene, ma le negatività stagnanti non molto. Vorrei un ambiente arioso, leggero, vivace e felice, che trasmetta positività.

Una delle ultime cose che abbiamo condiviso in casa è stato un pomeriggio di diapositive, sempre sul genere “amarcord” (e sempre sulla scia delle mie ricostruzioni storico-familiari), anche con mia mamma, mia sorella e mio nipote.
Quante emozioni, positive, legate a bei ricordi – negative, pensando ai parenti che non ci sono più… Anche quella è stata una sessione di “soul kitchen”.

bisnonna e nonna

mia bisnonna e mia nonna

Si vede che la primavera inizia da lontano ad avvicinarsi, e sento il bisogno di rinnovamento, di grandi  pulizie ma intese sempre come “pulizie dell’anima”, voglia di aria fresca e di cambiamenti di prospettiva.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a La cucina dell’anima

  1. Alessandra ha detto:

    Anch’io voglio fare il repulisti energetico! e voglio vedere le diapositive… Le ho chieste, con tanto di proiettore, a mio padre da mesi e sono tuttora in attesa… Quando ero piccola a volte le guardavamo tutti insieme: proiettore sul tavolo della cameretta, io e mio fratello sotto, e muro sgomberato di tutto. Era proprio bello… 🙂

    • auradiluna ha detto:

      Anch’io da piccola passavo molte serate a guardare le diapositive, era un momento speciale per la famiglia, ci si rivedeva sul “grande schermo” e, proprio perché l’evento avveniva una volta ogni tanto, era ancora più suggestivo, perché da una volta all’altra non ci si ricordava di quali scatti fossero (almeno, io non mi ricordavo). Ora mio papà non c’è più e ho “fregato” il proiettore che era rimasto giù in cantina… mi chiedo, ma se si rompe, che faccio??? esistono ancora??? Volevo quasi stampare alcune diapositive, se si può fare…

  2. Viviana ha detto:

    Anch’io ho voglia di primavera ed infatti in questi ultimi giorni (che da me erano molto soleggiati) ho aperto le finestre e cominciato a fare una bella pulizia con tanto di sgombero di ciò che non ci serve più. Decisamente una bella sensazione!

    • auradiluna ha detto:

      io sento già il cinguettio di alcuni uccellini, il profumo dei fiori, qualcosa che nell’aria preannuncia la primavera… ne ho molto bisogno, speriamo arrivi presto!!!!!! un saluto!

  3. emanuela ha detto:

    ed oggi era primavera, aria tiepida, cielo e mare blu. Sono tornata dal lavoro e mi sono messa a rinvasare piante, a togliere foglioline secche, a chiacchierare con loro, qua sul mio piccolo balcone ,dal quale però vedo il mare ed i monti con la neve.
    Spalanca le finestre. respira forte. Circondati di colori. Ti entreranno dentro e, da te, uscirà una meravigliosa luce.
    Emanuela

    • auradiluna ha detto:

      ciao Emanuela, ma chissà che bella vista da casa tua!!!! mare e anche i monti!!!
      Sì, ho voglia di spalancare e respirare forte!! un saluto!

      • emanuela ha detto:

        annotazione…..le diapositive puoi farle stampare! Io amo le fotografie, mi piace averle attorno…. non mi basta guardarle sul PC, le voglio sparse per casa, come una volta……mamma mia come sono vecchia!un abbraccio pieno di …quasi primavera…….che sta arrivando, tranquilla! Anche se, ogni anno, di questi tempi, mi viene l’assurda paura che si sia persa….. Emanuela

      • auradiluna ha detto:

        Anche a me piacciono le foto stampate! le farò stampare allora, vediamo se esistono ancora i fotografi di una volta… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...