Inquietudine e yoga

“La vita è un viaggio sperimentale fatto involontariamente. E’ un viaggio dello spirito attraverso la materia, e poiché è lo spirito che viaggia, è in esso che noi viviamo. Ci sono perciò anime contemplative che hanno vissuto più intensamente, più  largamente, più tumultuosamente di altre che hanno vissuto la vita esterna. Conta il risultato. Ciò che abbiamo sentito è ciò che abbiamo vissuto.”

F. Pessoa, Il libro dell’inquietudine

Sto affrontando questa lettura da un po’ di tempo. Dopo essere stata a Lisbona lo scorso anno, mi ero ripromessa di leggere qualcosa del massimo poeta portoghese (almeno, credo che lo sia), e soprattutto non potevo essere da meno di mio nipote di 14 anni che l’ha divorato in una settimana.
Ehm, ecco… io ci sono dentro già da un mesetto… ma ancora non ho ingranato. E’ un libro che mette davvero un po’ di ansia. Penso che se l’avessi letto al liceo o ai tempi dell’università, quando vivevo costantemente nell’angoscia, quando svegliarmi con un piccolo senso di panico era normale, l’avrei trovato favoloso. Ora non più, non mi sento più in sintonia con questo genere di pensieri.
Tuttavia, c’è qualcosa che mi attira. E’ come se la me stessa del passato mi stesse parlando. E a me sale l’ansia. Perché? Perché non riesco a dedicarmi serenamente a questa lettura? Mi chiedo se non ci sia qualcosa che ancora non ho superato. Perché non è che la trovi noiosa e basta, è davvero inquietante!
Ad ogni modo, ho deciso di evidenziarmi i passaggi che più sento consoni col mio modo attuale di essere.

Per come mi sto a volte sentendo negli ultimi giorni, però, trovo alcuni passaggi perfettamente aderenti a quello che sento:

“Non sono soltanto stanco, ma anche amareggiato, e anche l’amarezza è ignota. Dall’angoscia che provo sono sull’orlo del pianto: non di lacrime che si versano, ma che si reprimono, lacrime di un male dell’anima, non di un dolore sensibile.”

Tuttavia, non ho voglia di abbandonarmi a questi pensieri, sebbene possano essere calzanti con le sensazioni degli ultimi giorni.
Preferisco pensare che sono responsabile di me stessa e di come mi sento, che se anche incontro delle difficoltà, non mi va di farmi influenzare da esse. Anzi, mi da fastidio pensare di essere “dipendente” dai fattori esterni, che il mio umore cambi a seconda di chi o cosa incontro nella giornata. Mi piace pensare invece che io sono io, che il mio mondo interiore non crolla solo perché succede questo o quello, che il mio equilibrio, conquistato spesso anche duramente, non me lo faccio di certo distruggere da episodi, liti, discussioni, o magari semplicemente preoccupazioni.

“Guarda in faccia la paura ed essa smetterà di assillarti.”
Swami Sri Yukteswar

Lo yoga ha lavorato in me durante questi anni, ed è una bella sensazione accorgersi dei frutti che mi ha portato, accorgersi di quanto ormai si è radicato in me! Come sarei ora, se non ci fosse stato lo yoga? 😀

“Ricorda che la mente è il potere che governa questo corpo, quindi se la mente è debole anche il corpo diventa debole. Non intrististi o preoccuparti di nulla. Se rafforzi la tua mente non sentirai sofferenze fisiche. Non importa cosa succede, devi essere assolutamente libero nella tua mente.”

P. Yogananda

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Inquietudine e yoga

  1. melissa ha detto:

    :::Mi piace pensare invece che io sono io, che il mio mondo interiore non crolla solo perché succede questo o quello, che il mio equilibrio, conquistato spesso anche duramente, non me lo faccio di certo distruggere da episodi, liti, discussioni, o magari semplicemente preoccupazioni….è questa la cosa più importante e la condivido pienamente. Buon weekend!!!

  2. Da un po’ leggo esperienze riguardanti lo yoga e dei buoni frutti che porta nel tempo! L’ho ritrovato anche qua 🙂 che sia ora di avvicinarmi a questa pratica? 🙂

    • auradiluna ha detto:

      🙂
      la prima volta che ho prenotato una lezione, prima di andarci, una mia amica mi ha detto “Stai facendo un investimento per il tuo benessere”, parole sante! Perché non provare? Un saluto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...