Officinalia, energia e… un sogno

Gli ultimi giorni sono stati un po’ privi di energia. Purtroppo mi sento spesso senza vitalità, soprattutto la sera, soprattutto se ho mal di testa e se la piccola mi ha dato del filo da torcere con i suoi capricci.
Ma la stanchezza fa capolino comunque ed è difficile contrastarla. Per fortuna è “solo” serale, per cui di giorno mi sento normale!
Ad ogni modo, venerdì sono stata ad Officinalia, al castello di Belgioioso (PV).
Si trattava di una fiera, una mostra-mercato dedicata al mondo del bio, della salute, della sostenibilità e quant’altro.

DSC_0082

Mamma mia quante cose avrei comprato (oltre a quelle che ho effettivamente comprato). C’era di tutto, dagli alimentari, pane, farine, caffè, dolci, conserve, liquori, tutto bio e anche a volte vegano, ai tessuti di cotone non trattato, ai letti e arredamenti, alle scarpe, ai libri, conferenze e anche alle dimostrazioni di Tai Chi.
DSC_0085
Un pomeriggio diverso per me e mio marito che ogni tanto amiamo ritrovarci e dedicarci a qualche interesse comune (tra i due, era lui che avrebbe comprato senza badare a spese!).

DSC_0091

DSC_0088

E’ davvero un mondo interessante, e visitando la mostra si ha proprio l’impressione che normalmente, nei supermercati, mercati, negozi, siamo davvero vittime della pubblicità e lontani dalla genuinità degli alimenti. Mi sono chiesta se, riuscendo ad eliminare tutte le sostanze chimiche (in un mondo parallelo), anche la mia stanchezza sarebbe minore!
Beh alla fine abbiamo comprato qualche detersivo bio, qualcosa negli stand alimentari, qualcos’altro nella zona libreria, altro ancora tra i vestiti. Spero che a casa, ritrovando qua e là qualcuno dei piccoli acquisti, mi vengano degli spunti per continuare su una strada più sana, che già cerchiamo in qualche modo di seguire ma che forse non ci siamo realmente posti come obiettivo.

Intanto, stanotte mi è arrivata una sorta di amuleto in sogno. Era un gioiello strepitoso, composto da pietre che cambiavano colore, lucentezza e trasparenza.
Ho provato a disegnarlo perché davvero lo trovavo sorprendente (ne ho disegnate due versioni perché non ricordo bene come fosse!)

DSC_0098Ricordo chiaramente il nero, il viola, il verde (i colori che porto sempre…) e ho cercato qualche possibile significato per il sognare pietre, constatando il fatto che sono un simbolo di legame con la terra, ma anche di forza e vitalità, ma che se si sognano le pietre tagliate e non grezze significa che l’opera umana ne diminuisce il potere di libertà e sacralità.
Nel sogno mi veniva detto che le pietre del gioiello, così lucide, più o meno trasparenti ma in continuo mutare, rappresentavano un percorso, e io ho pensato a qualcosa legato ai chakra. Inoltre, erano una cartina di tornasole del proprio umore e della propria energia, mi spiegavano che tutto quel nero rappresentava me stessa in quel momento.
Ma la cosa fondamentale era che quel gioiello non era mio, anzi costava parecchio e io mi stavo chiedendo se ne valesse la pena o meno comprarlo.
Ora, non capisco se il significato è l’inutilità di desiderare degli oggetti materiali che luccicano e traggono in inganno, oppure se il senso è che per avere energia, per seguire un percorso occorre “spendere” molto, cioè impegnarsi per ottenere ciò che si vuole.
Due significati antitetici… quale delle due??

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...