Mostra a Milano su Gauguin

Non ne potevo più di stare sempre in casa.
Così oggi, dopo aver lasciato la piccola dai nonni, a scoprire i regali che Babbo Natale aveva lasciato anche lì, sono fuggita a Milano, ad una mostra.
La scelta è caduta su Paul Gauguin, non per ultimo per la relativa vicinanza e per il presentimento che ci fosse poca coda (ero la prima alla biglietteria), in modo da non fare eccessivamente tardi e poter comunque saturare la mia sete di “altro” dal quotidiano.
Confesso che non conoscevo moltissimo di questo artista, se non qualche ricordo dai tempi della scuola e la sua produzione in concomitanza con Van Gogh (di cui comunque non vi era quasi nulla), perciò mi sono lasciata guidare da ciò che vedevo, senza alcuna aspettativa.
Credo che la mostra in questione sia molto parziale rispetto alla sua produzione, ma vorrei comunque descrivere cos’è che mi ha colpito. Intanto si poneva l’accento sulla ricerca di Gauguin del “primitivo”, da intendersi non solo nelle culture esotiche ma anche in quelle europee, e proprio questo filo conduttore mi ha invece ricordato gli archetipi e l’inconscio collettivo.
Stranamente, e proprio perché mi è scattata subito la ricerca di qualcosa di archetipico, immagini, simboli di divinità o altro, sono rimasta più colpita dalle sculture e dai vasi che non dai dipinti:

Appena prima di entrare alla mostra, mentre viaggiavo in treno, stavo  leggendo un capitolo del libro sui sogni che parlava della simbologia del serpente nelle diverse culture, e questo è stato un elemento che ho ritrovato anche nelle opere esposte, come nel caso, qui sopra, del “vaso a forma di donna con cintura-serpente”:

“Il serpente, nei sogni, è un simbolo molto potente e complesso. Rimanda al nostro cervello più antico (rettiliano) e dunque agli aspetti più primitivi della nostra psiche, alle nostre reazioni meno mediate dalla coscienza.
[…]
Quando sogniamo un serpente, abbiamo bisogno di riconoscere le nostre pulsioni più profonde. Che comunque, prima o poi, verranno alla luce. Ne saremo turbati, forse spaventati. Ma per noi, sarà anche una grande trasformazione, una sorta di rinascita.”
R. Latella, Sogni – I Viaggi dell’Anima

Quindi mi è sembrata tutta una grande “coincidenza” sempre nel senso junghiano del termine.

E questo vaso così grottesco mi ha davvero sorpreso e mi sembrava che quasi mi parlasse…

Gauguin_mascheragrottesca1895-1440x1848

Opere famose?
Sì, questa qui sotto, in cui mi premeva porre l’attenzione sull’immagine di Hina, una divinità benigna e maligna, a lato delle donne. Credo che davanti a immagini simboliche sia inutile tentare di capire con la ragione, ma che sia meglio lasciarsi trasportare…
Comunque, attenderò fiduciosa una mostra più “pomposa” sul caro Paul.

Gauguin_donnesdraiate-1440x879

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mostra a Milano su Gauguin

  1. tiptoetoyourroom ha detto:

    Cos’è che ti faceva pensare che ci fosse poca coda dal “caro Paul”? Comunque capita spesso che queste mostre si rivelino un po’ “povere” di opere… Dovrei darmi una mossa anch’io a visitare qualcosa, se no poi mi perdo tutto come al solito, come Segantini l’anno scorso! Che nervi!! Ma sei andata da sola?
    Intanto ti auguro di cuore un nuovo anno meraviglioso.
    Un abbraccio 🙂

  2. auradiluna ha detto:

    Avevo questa sensazione di poca coda un po’ perchè la mostra è al Mudec, un nuovo museo magari non ancora molto conosciuto, poi speravo che qualcuno fosse al lavoro e qualcuno in vacanza, e qualcuno bloccato dal blocco del traffico. Inoltre: alle 14 ero là, che è un orario poco “pratico” per chi cucina. Insomma queste le mie elucubrazioni… E comunque sì, sono andata da sola, proprio me lo sentivo dentro! Tenterò di andare anche a quella Da Raffaello a Schiele, credo, stavolta con mio marito… Alla fine mi danno sempre una “ventata” di aria buona! 😀
    Auguro anche a te un 2016 ricco, sereno, luminoso, ti auguro di cuore il meglio!!!
    Un abbraccio!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...