Un colloquio positivo (alla materna)

Venerdì c’è stato il colloquio alla materna.
Finalmente! Dopo averlo richiesto per mesi… è stata un’esperienza… catartica 😀
Allora, diciamo che parlando con le maestre (sempre di fretta sulla porta dell’aula), era emerso qualcosa (che non sto a spiegare qui) sul comportamento della piccola, che volevo approfondire, ma che mi sembrava di non riuscire a sviscerare del tutto con le maestre, che facevano la parte del “butto il sasso ma nascondo la mano”. “Sì c’è questa cosa… ma in fondo non è nulla”. Allora?!
Dato che avevo ben presente che a scuola c’è una pedagogista, ho richiesto io direttamente un colloquio con lei.
Quale occasione migliore per parlare della piccola e “liberarsi delle maestre” in una volta sola? Tanto più che per preparare la pedagogista, aggiornarla, farle conoscere meglio la piccola avranno dovuto fare il punto della situazione tra di loro (e che cavolo!!).

Così, venerdì siamo andati, sia io che mio marito (presenza forse inaspettata a scuola data l’iniziale mancanza di una seconda sedia).
La pedagogista è stata molto brava. Mi è piaciuta davvero. Una giusta dose di comprensione verso il genitore e “rimprovero” – uso questa parola perché non me ne viene una più calzante, forse “spronamento a fare meglio”, perché non posso dire di essermi sentita rimproverata per nulla.
Ha messo a fuoco alcuni aspetti della piccola, di noi, di me, che facevo fatica a vedere nitidamente. Un po’ come quando capisci che c’è qualcosa di strano ma non capisci cosa. Ecco a cosa mi è servita: a  fare un po’ di chiarezza.

E con pazienza ci ha ascoltato e consigliato, prospettandoci una linea possibile di proseguimento nell’accompagnamento alla crescita della piccola.
Era davvero quello che cercavo, qualcuno che mi dicesse, con cognizione di causa “prova a fare così”! Sono uscita da lì davvero entusiasta e soprattutto con una rinnovata vitalità.

Poi, quando sono tornata a prendere la piccola, ho detto alla maestra: “Scusatemi con la pedagogista, se le ho fatto una testa così!!!”, al che ha commentato: “Ma no, è abituata, anche noi le facciamo sempre una testa così! I bambini la fanno a noi, e noi a lei!!”

(il lavoretto per la festa della mamma)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Un colloquio positivo (alla materna)

  1. Marcello Trombetti ha detto:

    Molto carini questi disegni

  2. mattinascente ha detto:

    La struttura scuola scricchiola un po’, ma fortunatamente ci sono sempre delle persone “pilastro” che fanno ancora con passione il proprio lavoro. Complimenti per il lavoretto!!! Buona serata.

  3. Emanuela ha detto:

    Lavoro stupendo , sta piccola è proprio brava!
    E poi w le antenne delle mamme e w le persone che sanno dare una mano a sintonizzarle!
    Soprattutto è importante qualcuno che ci dia una mano a togliere di dosso i nostri dubbi.. Che poi, se ce li teniamo addosso, li ributtiamo sui bimbi !
    Sei proprio una grande mamma!
    Lela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...