Sere stanche

DSC_0119

Accetto l’idea di essere stanca, la sera.
Di non riuscire a fare le mille cose che vorrei, e che ho fortemente desiderato durante il giorno, e che questo succeda quasi tutte le sere.
Cerco di non prendermela più con me stessa per la stanchezza. Ho notato inoltre, che il nervosismo la aumenta.

Perciò mi tengo le mille idee che ho durante il giorno, come dei sogni nel cassetto, che prima o poi realizzerò, che troveranno il loro spazio appena sarò più calma e meno stanca.

Non ho mai amato cucinare, perciò la cucina non rientra nei miei “sogni”, piuttosto però mi piacerebbe avere qualche idea nuova per incoraggiare la piccola verso nuovi sapori (cosa sempre più difficile).

I sogni di cui parlo sono ad esempio praticare yoga (meglio forse al mattino presto!), portare a termine l’album con le foto degli antenati, sistemare le foto nel computer e decidere quali stampare, leggere, concedermi un po’ di tempo.

Ieri sera sono uscita un attimo sul balcone: si respira un’aria estiva che mi piace molto, in queste sere. E poi il giardino è stranamente silenzioso, dopo le grida dei bimbi che giocano di pomeriggio.

A volte avrei proprio bisogno di una pausa da tutto, di stare lontana da Milano, dal traffico, dal treno, dall’ufficio e anche dalle altre mamme che mi stordiscono coi loro discorsi.

Voglio riprendermi uno spazio di respiro, di calma, di silenzio, di aria fresca, di poche parole magari lette su una pagina di carta.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Sere stanche

  1. Emanuela ha detto:

    Un po’ alla volta ti riapproprierai del tuo tempo ed a che la stanchezza ti sembrerà più lieve…
    Lo so che non è facile, io arrivavo alla sera stremata con mille idee in testa e nessuna energia addosso.poi un po alla volta ho ripreso in mano ne stessa ,i miei desideri, le mie passioni. E avverrà prima di quanto tu possa pensare!
    Non è consolatorio, è proprio così.
    Un grande abbraccio
    Emanuela
    In luglio verrà a Genova mia figlia e non vedo l’ora di tenerle i bimbi proprio per regalarle un po’ di tempo per sé!

  2. emanuela ha detto:

    … di nuovo io, che ti ho scritto dal cellulare e per me è proprio difficile…….
    Alimentazione. Io amo da matti cucinare ( DETESTO fare i lavori di casa….) e sono sempre stata ” presa” dal discorso alimentazione, ho letto di tutto e di più!
    Ed ho una figlia di 33 anni che, dopo la tetta, ha iniziato a mangiare a 10 anni! E Tommaso che ha sempre mangiato ogni cosa, specie frutta e verdura e Silvia che, se le chiedevi cosa vuoi mangiare, rispondeva ” pizza o focaccia al formaggio”. Ed io sono sempre io, cucinavo allo stesso modo e li ho abituati allo stesso modo!
    Ma una regola, per me, è fondamentale: MAI chiedere” cosa vuoi mangiare?” oppure fare come facevo io con Giulia….” se vuoi c’è il prosciutto, oppure il formaggio , oppure….che cavolo ne so!”
    Ho avuto un pediatra meraviglioso, specializzato in scienza dell’alimentazione. E un giorno mi ha detto” Mai cucinare a parte per i bambini, siamo noi adulti che dobbiamo abituarci a cucinare in modo più leggero”. Ok, quindi i bimbi vanno messi a tavola con i grandi e bisogna dar modo a loro di prendere quello che vogliono, siano anche i gamberi fritti o il caciucco alla livornese cosparso di pepe…..
    A casa mia funzionavano le polpette…. fatte con ogni ingrediente possibile, palline rotonde cotte in forno, infilate sugli stecchini.
    e poi, come diceva sempre il mio mitico pediatra…….” un po’ alla volta ci arrivano, basta non stargli addosso: hai mai visto un bimbo del nostro mondo ricco occidentale che, in presenza di cibo, si lascia morire di fame? Prima o poi si incuriosiscono, specie se non gli rombiamo i c……..”: credimi, aveva tutte le ragioni del mondo!
    Emanuela
    PS. la mia mail ce l’hai, se vuoi un po’ di ricette sfiziose….sono una miniera!

    • auradiluna ha detto:

      Guarda, mi sa che ti scriverò… qua cucino sempre pasta al pesto (e purtroppo NON quello genovese mannaggia!), riso basmati IN BIANCO (ok, forse non dovrei scriverle nemmeno certe cose sul blog.. ahaha), fontina a fette con carote o finocchi (e qui non posso nemmeno dire “cucino”), e via di questo passo… quando proviamo a proporle qualcos’altro, la risposta è sempre NO :/
      Ritenterò…sigh…magari ha ragione il tuo pediatra…

  3. mattinascente ha detto:

    Sogniamo tutti una pausa, fisica e mentale, quindi sei in buona compagnia!!! Anche i piccoli ritagli che riusciamo a prenderci ogni tanto, stanno ormai stretti. La consolazione è che le vacanze si avvicinano … ancora un piccolo sforzo. Un buon consiglio per gestire il cibo, me lo diede un mio amico chef: prendi una sera a settimana e dedicala a cucinare e surgela sistemando tutto in teglie, che vanno dal freeezer al forno. Qualche pietanza cucinala doppia, esempi: polpettone con all’interno uno strato di verdure, parmigiana di melanzane (se usi quelle surgelate si prepara in un attimo), torte salate, frittate spesse, arrosti a fettine (ricordati di surgelare anche il sughetto). In questo modo non dovrai preoccuparti tutte le sere di cosa cucinare, basterà solo mettere in forno ciò che hai tolto dal freezer alla mattina e avrai più tempo per te. Se riesci a coinvolgere anche la piccola (disporre le melanzane nella teglia, tirare a pari il polpettone … o cosa altro ti consiglia la fantasia), vedrai che sarà entusiasta di mangiare ciò che ha “cucinato”!!! E allora dai ….Buon Masterchef!!!!

    • auradiluna ha detto:

      In effetti non ci avevo pensato, è una cosa che prima di avere la piccola ogni tanto facevo, non sempre perché appunto non amando cucinare era difficile che impiegassi del tempo per farlo, anche se sarebbe stato (e sarebbe) utile!!! Un po’ l’idea mi spaventa! :D:D:D
      Grazie comunque, proverò a vedere se mio marito ha voglia di provare … :D:D scherzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...