Restare a galla

Purtroppo la situazione con mia mamma è precipitata.

Ha avuto una brutta caduta dalle scale, con 7 punti di sutura alla testa.
Ma a parte questo, non può più stare sola, nemmeno un momento.
Pensavamo di avere un pochino più di tempo, invece ormai la cosa sta degenerando.
Per cui finché non troveremo una soluzione, dovremo essere presenti giorno e notte, con turni per dormire da lei e ferie dal lavoro per stare là anche di giorno.

Spero vivamente di sistemare un po’ le cose in tempi abbastanza rapidi da non dover prendere un’aspettativa… trovando però la soluzione giusta.

Il sonno non è dei migliori, ma soprattutto mi sveglio già con l’ansia, e di colpo mi arrivano i pensieri e le domande su cosa dovrò fare dopodomani o tra una settimana, mentre sono ancora tra le coperte e non ho ancora mosso un muscolo per scendere dal letto.

Il dispiacere nel vedere una persona così cara ridotta a uno straccio, è misto alla preoccupazione del “come farò a gestire la situazione”, cercando nello stesso tempo di non far ricadere tutto sulla piccola, ma di essere comunque abbastanza presente, andando a prenderla a scuola o cercando di fare qualcosa insieme, nei limiti del possibile e del tempo che mi rimane nell’arco della giornata.

Stamattina in treno ho finito di leggere questo libro, che in molte parti mi ha regalato serenità

om-conoscere-e-usare-la-vibrazione-piu-potente-dell-universo-111624
Ieri ho letto di quando l’autore si era perso sulla Sierra Nevada, a piedi, e stava calando la notte.
Inizialmente in preda al panico, ha poi capito che l’unico modo per non perdersi del tutto era rimanere centrato nel profondo, calmarsi, concentrarsi e placare l’ansia, che spesso fa fare cose avventate o prendere decisioni improvvisate.

Perciò ha concentrato la mente su Dio e si è messo nelle sue mani. Piano piano ha sentito la gioia e la pace crescere dentro di sé, finché il cammino è diventato gioioso, ha incontrato persone che l’hanno aiutato e alla fine era quasi dispiaciuto che la notte finisse.

So cosa significa restare nella presenza di Dio (o del Maestro, o dello Spirito). E’ una sensazione di pace “intoccabile”. Ti senti bene e vedi le cose diversamente. Niente ti sconvolge.
In queste sere questa sensazione mi ha un po’ accompagnato.
E’ la cosa che più sto ricercando e che mi dà conforto (oltre alla piccola, a mio marito, a tutti coloro che ci stanno aiutando e sostenendo!)

“Qualunque cosa venga da sé, ben venga. Nel profondo del mio cuore, sono sempre contento”
S. Kriyananda

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Restare a galla

  1. Catia ha detto:

    Oh Dani come ti capisco!
    Anche io affido a Dio le mie giornate e so che non mi abbandonerà. Ma poi è così difficile restare centrati e nonostante tutto sereni.
    Un abbraccio

  2. mattinascente ha detto:

    “Ho sognato che camminavo in riva al mare con il Signore
    e rivedevo sullo schermo del cielo tutti i giorni della mia vita passata.
    E per ogni giorno trascorso apparivano sulla sabbia due orme:
    le mie e quelle del Signore.
    Ma in alcuni tratti ho visto un sola orma.
    Proprio nei giorni più difficili della mia vita.
    Allora ho detto: “Signore, io ho scelto di vivere con te
    e tu mi avevi promesso che saresti stato sempre con me.
    Perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti difficili?
    E lui mi ha risposto: “Figlio, tu lo sai che ti amo
    e non ti ho abbandonato mai:
    i giorni nei quali c’è soltanto un’orma nella sabbia
    sono proprio quelli in cui ti ho portato in braccio”. (anonimo brasiliano)
    Un caro saluto.

  3. emanuela ha detto:

    carissima amica, per quanto possa servire ti penso un sacco e ti sono vicina con la mente in ogni momento.
    cerca di ritagliarti anche solo pochi attimi al giorno, per rimanere centrata su te stessa e sulla tua vita. Non trascurarti per nessuna ragione!
    un abbraccio grande e tutto il mio affetto
    lela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...