Mettere ordine ai pensieri

E’ difficile mettere ordine fra i pensieri.

Per la maggior parte del tempo, navigo fra onde di idee, pensieri e stati d’animo diversi fra loro e spesso ingestibili.
E così come non riesco a mettere ordine ai pensieri, trovo spesso difficoltoso vivere serenamente. Una cosa si riflette sull’altra.
Ricordo che a 14 anni mi si diceva “hai già i problemi esistenziali?” e cosa fossero questi problemi esistenziali non lo capivo. Quasi come fossero una prerogativa degli adulti, poi.
Ora, non so se posso definirmi adulta a 43 anni – così parrebbe – ma forse mi sono fatta un’idea di questi problemi esistenziali: menàte da cui non riesci a uscire, detto banalmente (Vritti?)
E forse è proprio lì che sono finita. E, pur sapendolo, non è comunque semplice uscirne. O meglio… non tutti i giorni. Il desiderio di qualcosa di migliore è sempre dietro l’angolo a logorarti l’anima e a rendere triste il tuo viso.

Sono quasi tornata indietro ultimamente, non dico ai 14 anni e alle crisi adolescenziali, ma all’epoca del pre-yoga, cioè quando vivevo senza un perché. Senza sapere dove andare a parare.
Ora ho qualche strumento in più, eppure a volte la vita ha la meglio su di me, i soliti pensieri sono in agguato, i soliti solchi mentali, le solite menate tanto care a cui aggrapparsi.
Invece no, basta!

E’ ora di riprendermi la mia vita, di fermarmi e fare silenzio. Un silenzio rigenerante. Basta col farmi prendere dal mondo, dai suoi tira-e-molla. A che gioco giochiamo?

La mia forza è nel silenzio.

Spesso mi sono chiesta: ma io, in tutto questo vai di qua, corri di là, organizza questo, fai l’altro… io, dove sono? in tutto questo? o in nessun posto?
Quali sono le cose davvero importanti?

Certe volte mi sembra di vivere in apnea. Entri in un turbinìo di cose da fare, che quasi non hai il tempo per respirare. Ma poi, perché prendere tutto con affanno? Tra due anni, cosa mi ricorderò? L’affanno? Quali sono le cose che vorrei ricordare?
Cosa mi rimarrà di questi anni, se non mi fermo a chiedermelo?

In fondo, tutto dipende da me.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Mettere ordine ai pensieri

  1. Che bello ritornare a leggerti…
    Anche io metto spesso ordine tra i pensieri e condivido ciò che scrivi in questo post.
    Non è facile accantonare i pensieri che infestano come parassiti la nostra mente, ma possiamo scegliere cosa pensare, imparando ogni volta dove porre la nostra attenzione. Dipende da noi, esattamente.
    Una abbraccio
    Lena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...