Seguire un genitore anziano

Alla fine non ha funzionato molto bene con la badante.
Tra alti e bassi (più bassi che alti), ci stava rovinando l’esistenza e l’abbiamo sostituita.
La nuova inizierà tra una settimana, e stavolta dovremmo (spero!!) andare sul sicuro, dato che ha lavorato per 2 anni dalla nonna della mia amica e quindi è più che referenziata.
L’ho vista ieri e mi è piaciuta molto, solare, sorridente, con voglia di fare. Stavolta non moldava ma ucraina.

Con mia mamma però, mi sembra che tutto vada peggio. I suoi problemi di demenza mi sembrano acutizzati. Se da un lato il suo carattere spinoso si è ammorbidito, dall’altro non è più lei, purtroppo.
Nulla sembra interessarle, fa fatica a fare qualsiasi cosa, ma soprattutto ha iniziato a non parlare. La conversazione con lei è difficilissima, quasi inesistente.
Ora non risponde nemmeno alle domande semplici che presuppongano un “sì” o un “no” come risposta. Se le rivolgo una domanda, non ha nessuna reazione. Gliela ripeto: niente. Alla fine alzo un po’ più la voce e le chiedo: “Puoi dire sì o no?” e al massimo dice: “Ma cosa devo dire?” oppure “Eh… sì!”.
Non si capisce cosa pensa.
Altre volte invece, pare non seguire i discorsi degli altri e invece ad un certo punto interviene con una frase azzeccata. Vallo a capire.

Ad ogni modo, in famiglia cerchiamo di tenerla attiva: aiutare nelle piccole faccende di casa come apparecchiare, stendere i panni, rifare il letto (anche a casa mia!), fare passeggiate (è sempre stata molto, molto sedentaria), quando viene da me le faccio leggere ad alta voce qualche storia scritta a caratteri grandi. Un’altra attività è colorare, le do qualche libretto della piccola di quelli dove su una facciata c’è il disegno “modello” e sull’altra lo stesso disegno ma solo con i contorni, e lei si impegna molto a riempire tutti gli spazi con gli stessi colori (che non sempre riconosce).
Un altro esercizio, ma difficilissimo per lei, è disegnare di sua iniziativa. Se qualche mese fa aveva ancora questa capacità figurativa, immaginativa, ora non più.
Riesce a ricopiare dei disegni ma non a crearne uno da sola. Confonde il disegno con le parole scritte: ieri le ho chiesto di disegnare una casetta e lei stava per scrivere la parola “casetta”. La sua difficoltà è proprio di immaginazione.
Oppure le facciamo fare qualche crucipuzzle e mia sorella si azzarda anche con le parole crociate.
Le abbiamo comprato un libro di esercizi per chi ha questo tipo di problemi e mia sorella ogni giorno la segue in questo percorso:

COP_Una-palestra-per-la-mente1_6137-123-1
E’ un ottimo libro e le serve tantissimo come allenamento per tenersi un minimo attiva.
Un altro esercizio è quello di riconoscere le persone della sua vita dalle fotografie. Di certo ci riproveremo, ma ad un certo punto era diventato un esercizio molto triste dato che quasi tutti i suoi parenti non ci sono più, tranne i discendenti….
La vediamo contenta di stare con le persone, sorride molto soprattutto con i bambini (la piccola e i suoi amichetti), e di stare in generale in compagnia.
Non è facile stare dietro, bisogna pensare a tutto e nessuna badante potrà mai fare tutto da sola.
In questa situazione anche mio nipote di 16 anni è stato coinvolto nella gestione della nonna, dato che molto spesso ci pensa lui a tenerle compagnia soprattutto nelle ore libere della badante e per lui è sempre una gioia stare con la nonna e passare del tempo a giocare a carte con lei o a “tirarla pazza” con piccoli scherzi…
Per ora, posso dire che siamo felici di avere una nuova persona in casa a dare una mano…

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Seguire un genitore anziano

  1. questo tuo racconto mi ha emozionato molto. Ho pensato a mia nonna paterna.
    Ad ogni modo, stai vicino alla tua mamma, falla colorare, abbracciala tanto, sorridile, ricorda che sente e capisce tutto, ma è racchiusa per ora in un mondo tutto suo, vive una una fase della sua vita… e mandale un abbraccio.
    Abbraccio pure te.
    A presto.

    • auradiluna ha detto:

      Grazie Lena, sei molto cara, oggi ha colorato tantissimo e letto un sacco a voce alta 🙂 SÌ è una fase della vita, bisogna accettarla anche se è dura… Ma quando lei è serena va tutto bene… Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...