Banksy, genio di denuncia sociale!

Domenica ho avuto l’occasione di andare alla mostra su uno degli artisti attualmente più discussi ma certamente tra i più originali e geniali: Banksy!

Non amavo i cosiddetti “graffiti” finchè non ho iniziato a capirli (come tutte le cose, eh…) alla mostra su Keith Haring. Quindi ormai sono entrata nella mentalità della Street Art!!

Dunque intanto Banksy è certamente una figura particolare per il suo anonimato. Sa creare attorno a sé un alone di mistero che certamente aumenta la pubblica attenzione su di lui. Ma soprattutto, le sue opere sono qualcosa di innovativo e certamente hanno il sapore di un bel pugno assestato nello stomaco.

Sono uscita dalla mostra anche con questa sensazione: che per uno Street artist significa: “Ho fatto centro!”

Ma passiamo a qualcuno dei suoi “stencil”, definiamoli così, dai più noti, ai più “simpatici”, ai più… pesanti!
La bimba col cuore: è stata recentemente un fatto di cronaca, quando il quadro è stato battuto all’asta da Sotheby’s e non appena acquistato, si è tagliato a striscioline per un meccanismo inserito nella cornice…
In realtà la bimba è un riferimento alla guerra in Siria, come si vede in un suo video (che linko subito dopo)

20190217_211021

Il ragazzo che lancia fiori
Strafamoso anche questo, l’originale era comparso su un muro a Gerusalemme.
L’artista ha realizzato addirittura un hotel, “The walled off Hotel“, ovvero “l’albergo fuori dal muro” di Gerusalemme in Cisgiordania proprio davanti alla barriera di separazione eretta da Israele per impedire potenziali aggressioni da parte dei palestinesi.

20190217_203601

Alcuni suoi simboli: i ratti, simbolo dei Writers, “Esistono senza permesso. Sono odiati, braccati e perseguitati. Vivono in una tranquilla disperazione nella sporcizia. Eppure sono in grado di mettere in ginocchio l’intera civiltà”. Come i ratti popolano fogne, cunicoli, aree degradate e abbandonate delle metropoli moderne, così i graffitari si muovono nottetempo in spazi analoghi”. Discutibile, ma sicuramente è così.
L’uomo “armato” di cane. Ed è il cane di Keith Haring (vedi graffito sotto)

 

Ma veniamo ad un quadro che mi ha ispirato sui continui lamenti nel mio condominio sul gioco all’aperto dei bambini. Premetto che in condominio abbiamo un giardino enorme con tanto di laghetto. C’è sempre qualcuno che pretende di vietare il gioco. Già una volta ho tappezzato i palazzi con un cartello che diceva “Vietato vietare” con tanto di spiegazione. Alla prossima, si beccheranno questa opera di Banksy!

20190217_211336

La parte più simpatica o diciamo meno pesante è la lotta al consumismo. Davvero geniale!!!
Ecco qua:

20190217_210152

20190217_210205

20190217_210135
E infine, le cose che ho trovato più pesanti.
Ricorderete la fotografia premio Pulitzer sulla Guerra in Vietnam, con una bambina piangente irrorata dal napalm?

40 anni dopo, la foto 'Napalm girl' commuove ancora il mondo

ecco la denuncia di Banksy: simboli americani che divertiti la portano in giro…

20190217_205731

O ancora, la povera Doroty del Mago di Oz, innocente, infantile… che sta per subire un’ispezione integrale, come segnalato dall’azzurro dei guanti del poliziotto
20190217_210007
O ancora, la Madonna che allatta al veleno:

20190217_210354

Vi lascio però con questa, che ho trovato divertente sul movimento punk:

20190217_204336
La vorrei in casa! Le nonnine che ricamano “Punks not dead”!!!!!

Grandissimo!

Geniale!!!

Cosa ne pensate????

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Banksy, genio di denuncia sociale!

  1. mattinascente ha detto:

    Non sono una grande conoscitrice di arte e mi ha fatto molto piacere scoprire questo genio. Sono convinta che un artista sia tale, non tanto per le sue capacità tecniche, bensì per le sue capacità di trasmettere qualcosa. Banksy sicuramente è un Artista con la A maiuscola!!! Grazie per la condivisione e buona serata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...